Recensione ASUS ROG Spatha

Recensione ASUS ROG Spatha

L’ASUS ROG Spatha è un mouse da gaming progettato con caratteristiche funzionali eccellenti abbinate ad un design volto a fornire comfort e maneggevolezza.

IN OFFERTA

Design e qualità costruttiva

La prima caratteristica che risalta è sicuramente la grande dotazione di tasti che possiede: sono ben 12 e di questi 6 totalmente riprogrammabili e personalizzabili. Questo mouse è completamente ed appositamente progettato per destrorsi; peculiarità influente durante l’acquisto e limitativa per i mancini, soprattutto per la predisposizione e il design di cui sono dotati i i tasti.

Anche il peso si fa sentire: non è consigliato, quindi, se si utilizza per lavori che non richiedono enormi capacità di precisione o per molte ore consecutive di gioco. Va però considerato un valore importante: proprio il suo peso lo rende molto più stabile ed efficiente rispetto a mouse più leggeri e con dimensioni ridotte.

La piattaforma di ricarica è molto ingombrante e i tasti risultano molto rigidi. Sono invece apprezzabili il design, la maneggevolezza e la grande disponibilità di funzioni offerte.

La qualità costruttiva che possiede è davvero elevata e raffinata. Ogni componente è pensato per durare nel tempo. I tasti sono pensati per raggiungere ben 20 milioni di click. Lo chassis è in lega di magnesio, con impugnatura in gomma, con trama “Maya” che permette alla mano la respirazione cutanea e non favorisce la sudorazione.

La stazione di ricarica è magnetica con pratico LED che indica il livello di carica della batteria. Il mouse è inoltre dotato di LED RGB per personalizzare l’illuminazione.

Da sottolineare il cofanetto rigido per la movimentazione che migliora protezione e sicurezza durante i trasporti. Ancora una volta ASUS impiega ottime qualità di materiali, di design e progetto, senza far mancare le aspettative che ogni gamer si prefissa. Un mix di potenza, design e qualità.

Prestazioni

I DPI (Dot Per Inch, Punti Per Pollice) che offre sono ben 8.200 e raggiunge una frequenza di polling rate di 2.000 Hz (il polling rate è la frequenza con cui un mouse segnala la sua posizione a un computer. Più alto è il numero di Hz, più la CPU comunicherà con il mouse, ndr ).

Il ROG Spatha possiede un sistema di alimentazione molto interessante: a differenza di molti altri infatti, ha la possibilità di essere utilizzato con il cavo o tramite wireless dotato di una propria batteria interna. Nel pacchetto è inclusa anche la piattaforma di ricarica.

Questo mouse offre inoltre una grande precisione di risposta e accelerazione: possiede ben 30 g di accelerazione e 150 ips (inch per secondo); calcolando che 1 Inch= 2.54 cm, il nostro mouse sarà perfettamente reattivo fino ad una velocità di 381 cm al secondo, logicamente in condizioni di scorrimento perfette, utilizzando un mouse pad, fornendo spazi necessari e mantenendolo pulito.

Il ROG Spatha è stato progettato con la collaborazione dei più grandi videogiocatori che hanno fornito feedback e suggerimenti per creare un potenziale unico e impareggiabile.

Verdetto

Ricapitolando siamo di fronte ad un prodotto preciso, di nicchia, pensato perlopiù per i videogiocatori, destrorsi per la precisione. Importante ricordare che la predisposizione dei tasti e la configurazione di progetto ne impediscono l’utilizzo con la mano sinistra.

Sicuramente non è un prodotto per un utente base, o per un impiegato. La grande precisione e le diverse funzionalità possono essere utili per professionisti dell’editing e grafici, anche se questo mostro da scrivania nasce per il videogiocatore esigente che si cimenta in competizioni MMO o sparatutto. Sicuramente da sottolineare il peso di questo prodotto.

Non risulta sicuramente uno dei più leggeri e piccoli come dimensioni. Anche i tasti rimangono molto rigidi. Ne va però apprezzato il grande design e la personalizzazione sia di look che di programmazione. In aggiunta anche la varia funzionalità che possiede, caratteristica che lo rende versatile.

IN OFFERTA